logo Hewlett Packard   Hewlett Packard HP-41C



 

Scheda del prodotto


Costruttore: Hewlett Packard
Categoria: Calcolatrice elettronica programmabile t
Luogo d'origine: Palo Alto, USA
Anno produzione: 1979


Descrizione

La 41C fu la prima calcolatrice programmabile ad offrire display e tastiera alfanumerici, con cui realizzare programmi che interagissero con l’utente con messaggi comprensibili; il display era inoltre a cristalli liquidi, per ridurre notevolmente il consumo dell’apparecchio (all’epoca i concorrenti usavano led luminosi). Come tutte le HP, utilizzava il sistema RPN (Notazione Polacca Inversa) per la digitazione dei calcoli, meno amichevole dell’intuitivo Sistema Operativo Algebrico (SOA) usato da Texas Instruments e la maggior parte degli altri produttori. Ma, una volta familiarizzato col sistema, si potevano risparmiare molte battute nell’input dei dati da calcolare. Ma la 41C aveva anche doti d’espandibilità notevoli: sul retro, 4 porte potevano ospitare espansioni di memoria, programmi precaricati, ma anche lettori di codici a barre, lettori di schede magnetiche, stampanti… insomma un vero e proprio computer, in un periodo nel quale i microcomputer di successo (Commodore, Sinclair, ecc.) ancora dovevano arrivare e l’unica alternativa economica erano le schede sperimentali in kit da montare. La flessibilità della 41C, unita alle ben note doti d’affidabilità che il marchio HP garantiva, resero questa calcolatrice lo strumento ideale da utilizzare nelle prime missioni dello Space Shuttle della NASA, sia per calcoli banali sia come sostituto del computer di bordo nel caso di un suo malfunzionamento. Rimase in produzione, con piccole varianti, per ben 11 anni, cosa assai rara nel mondo informatico: sintomo di un successo incredibile a livello mondiale, malgrado il prezzo ($295 nel 1979) fosse superiore a qualsiasi calcolatrice similare. La nostra calcolatrice, acquistata usata a Parigi tramite eBay grazie al finanziamento di un nostro follower, è perfettamente funzionante, tenendola in mano si ha subito l’impressione di solidità e compattezza.


Restauro

La macchina è arrivata completa della custodia e di tre moduli d'espansione: due dedicati ad allargare il numero dei passi di programmazione ed uno per l'esecuzione di calcoli con funzioni temporali.

Nella foto seguente, ben 3 calcolatrici HP-41C gravitano nella navicella accanto all'astronauta, ciascuna con una mascherina di personalizzazione dei tasti differente.

 
 

Questa pagina è stata visitata 72 volte dal 05-10-2019.