Commodore Amiga 2000

 

Scheda del prodotto


Costruttore: Commodore
Categoria: Personal computer
Luogo d'origine: USA
Anno produzione: 1987
Dati tecnici: CPU Motorola 68000 a 7,14 MHz; Sistema operativo AmigaOs 1.2; Ram 1 Mb; memorizzazione dati su floppy da 3,5" integrato, opzionale hard disk integrato


Descrizione

Questa evoluzione dell'Amiga 1000 fu rilasciata contemporaneamente all'Amiga 500, con il quale condivideva le stesse caratteristiche hardware e software. Tuttavia queste due macchine furono concepite per un utilizzo diverso: mentre il 500 rimaneva un home computer sulla scia del 64 (seppur con grandi capacità multimediali), il 2000 fu pensato per essere un computer professionale, integrando le possibilità di espansione comuni ai PC IBM. Nell'imponente cabinet dell'Amiga 2000, oltre allo spazio per tre lettori floppy e due hard-disk, era alloggiata una scheda madre capace di supportare fino a quattro schede supplementari, destinate agli usi più svariati: si rivelava quindi il computer ideale per professionisti, dilettanti e appassionati. Addirittura lo slot per schede CPU permise di aggiornare l'Amiga 2000 con ogni nuovo microprocessore della famiglia Motorola 68000 commercializzato in seguito. Mentre per gli slot di espansione ISA furono prodotte schede corrispondenti ad una completa scheda madre per personal computer IBM compatibile che, una volta installate sull'Amiga 2000, permettevano di avere due personal computer in uno: un'Amiga ed un IBM compatibile. Per quanto riguarda il software, come l'Amiga 500, è dotato dell'innovativo AmigaOs, un sistema operativo dotato di multitasking, interfaccia grafica a colori o riga di comando. Queste caratteristiche lo resero uno dei computer più longevi di tutti i tempi, fu commercializzato per ben sei anni, dal 1987 al 1993, in un periodo di grande innovazione dell'informatica in cui un personal computer veniva superato dopo pochi mesi dalla sua introduzione sul mercato.


Particolarità

Le sue notevoli capacità in campo grafico lo avvicinarono al mondo della televisione e del cinema: l'Amiga 2000 veniva utilizzato per la creazione di effetti speciali e simulazioni tridimensionali. Costava all'epoca $ 1500.


Restauro

Questo esemplare ci è arrivato in buone condizioni estetiche, a parte per la pila sulla scheda madre che, visti gli anni di inattività, aveva iniziato a versare acido.

La pronta rimozione e un'attenta pulizia della zona circostante sono state sufficienti ad evitare il peggio. Ecco la scheda madre dopo la rimozione della pila:

Una visione dell'Amiga case con l'alimentatore e il lettore floppy rimontati:

Infine, ecco il retro:

Discorso ben differente è stato il recupero del software, l'Amiga 2000 infatti non integra alcun sistema operativo in Rom e reperire o replicare il Workbench per l'avvio non è affatto facile. Nell'aprile del 2012, grazie ad una successiva donazione, siamo riusciti a procurarci un workbench, l'Amiga è perfettamente operativo e con questo supporto si apre l'accesso al grande parco software Amiga.

 
 
Errore estrazione 1 Table 'Sql988639_2.visite' doesn't exist